Home Opere The Angel and the Tooth Fairy

The Angel and the Tooth Fairy Scopri la migliore selezione disponibile di dipinti dell'artista Jonathan Torres. Acquista da gallerie d'arte di tutto il mondo con Kooness! Kooness
9320.5331344953 EUR
4.2 5 20

The Angel and the Tooth Fairy

2013

Pezzo unico

1

Dimensione

157.48 x 147.32 cm
62 x 58.00 in

Anno

2013

Medium

Dipinti

Riferimento

ff8186a5

Tecnica mista su tela

Angel and the Tooth Fairy è ispirato al dipinto di Caravaggio "La chiamata di San Matteo". Un demone scrive nel sangue le leggi che governano l'umanità. Questo è testimoniato da un angelo dalla parte dei Demoni. I due sono circondati da tre grandi bocche "felici/tristi" con denti digrignanti, ringhianti e ridenti. Il caotico vortice rotante del dipinto ci attira nelle sue profondità. Torres esplora le emozioni conflittuali mentre è tirato tra la sua nuova vita a New York City e la sua casa natale che ha lasciato a Puerto Rico.

Posizione attuale dell'opera: San Juan, Porto Rico

 

1983 , Puerto Rico

Jonathan Torres è nato a San Juan, Porto Rico nel 1983, ha ricevuto il suo BFA nel 2009 dalla Escuela de Artes Plásticas, San Juan, e il suo MFA dal Brooklyn College nel 2012 sotto la guida di Vito Acconci. Attualmente Torres è residente presso lo Sharpe-Walentas Studio Program (NY, 2022 -23). Nominato dalla Joan Mitchell Foundation, Torres è stato selezionato per la Biennale Mercosul (Brasile 2016), ha vinto il Charles G. Shaw Award (NY, 2012) e l'Arcos Dorados Award (Argentina, 2011). Torres espone in mostre personali e collettive tra New York e Porto Rico da oltre dieci anni. Il suo lavoro è stato presentato in Flash Art, Beautiful/Decay, e Art Observed, tra le altre pubblicazioni. Torres vive e lavora a Brooklyn, New York e le sue opere appartengono a importanti collezioni come il Museum of Fine Art, Boston e il Museo Contemporáneo de Puerto Rico.


Continua a leggere

Indirizzo

New York, 661 Park Pl, Brooklyn, NY 11216

Park Place Gallery prende il nome dalla strada di origine a Brooklyn, New York, ma è anche un richiamo all'originale SoHo Park Place Gallery degli anni’60. Quella mecca creativa per artisti allora meno conosciuti era formativa per le carriere di molti grandi di New York tra cui Mark di Suvero, Sol LeWitt, Eva Hesse, Brice Marden, Carl Andre, Al Held, Phi...

Continua a leggere