Home Artisti Ryan Wilks

Kooness

Ryan Wilks


United States

13 Opere in mostra

Rappresentato da

Categorie

Non hai il tempo per sfogliare il catalogo di questo artista? Compila il modulo per ricevere una selezione curata ad hoc per te delle opere che stai cercando.

Opere di Ryan Wilks

Will You Gay Marry Me

2021

Disegni

71 x 50.8cm

1529,00 €

Cry Me a Puddle

2021

Disegni

71 x 50.8cm

1529,00 €

Phallic Florals

2021

Disegni

89 x 89cm

2445,00 €

Quarantine

2020

Disegni

152.4 x 183cm

7131,00 €

Liquidate

2020

Disegni

28 x 35.6cm

917,00 €

Aesthetic of the Cross

2020

Disegni

40.6 x 50.8cm

917,00 €

Strength in Love

2019

Disegni

24.8 x 39.4cm

917,00 €

Wrath

2019

Disegni

39.4 x 24.8cm

917,00 €

The Get Together

2020

Disegni

76.2 x 56cm

1376,00 €

The Lovers

2020

Disegni

76.2 x 56cm

1376,00 €

Ryan Wilks è un artista autodidatta con sede a Kansas City, Missouri. Il loro lavoro esplora le varie realtà dell'esistenza queer. Principalmente creando con oli, acquerelli, assemblaggi scultorei e rituali, il loro lavoro getta luce sull'espressione queer di spiritualità e sessualità. I loro corpi di lavoro si rivolgono e si confrontano con la religione usata come arma ed esplorano nuove modalità di preghiera attraverso mostre visive e partecipative. Mentre l'iconografia religiosa e archetipica come il Diavolo e Lilith sono visti all'interno delle loro figure nei loro dipinti e utilizzati per esprimere le ideologie di genere e queer, l'opera stessa non adotta la sensazione di riti religiosi ponderati. Invece, l'opera invita lo spettatore a partecipare a un'espressione di spirito modernizzata.

Attraverso il disegno e la pittura figurativa e narrativa, attraverso il rituale e la cerimonia della performance basata sulla comunità, Wilks fa arte che esplora le varie realtà dell'esistenza queer. Spigolando l'ispirazione dall'iconografia religiosa secolare e dalle storie orali e scritte che documentano l'esperienza queer dall'inizio dei tempi alla loro esperienza personale oggi, il lavoro di Wilks si sforza di descrivere le relazioni push/pull, persecute/elevate dell'umanità, della sessualità e della spiritualità. 

L'uso di materiali e metodi più tradizionali nella pittura e nel disegno di Wilks è un cenno intenzionale a maestri italiani come Caravaggio, Tiziano e Raffaello, ma è la giocosità delle figure di Matisse e le figure contorte di Schiele che hanno influenzato maggiormente il loro lavoro. 

La performance rituale e cerimoniale è un aspetto integrale dell'arte di Wilks. L'uso di oggetti, sia trovati che fatti, e di ingredienti elementali di base nelle pratiche occulte sono componenti chiave delle loro prestazioni. Attraverso il movimento, attraverso la cerimonia, attraverso rituali studiati e adattativi, Wilks è in grado di coinvolgere un pubblico e creare momenti di memoria sacra. Il lavoro performativo di Wilks è creato ed esposto in tandem con il loro lavoro 2D ed esplora ulteriormente i concetti esposti nei loro dipinti e disegni. 

Attraverso questi metodi di creazione, coinvolgimento e visualizzazione della loro arte, Wilks si sforza di esprimere la narrazione personale della loro esperienza queer, dei loro coetanei, di coloro che sono passati e, in ultima analisi, per le generazioni future di ricerca, decodificare, confrontare e godere. 

Wilks ha esposto i suoi lavori in almeno 20 diverse mostre personali in tutta l'area metropolitana di Kansas City, oltre ad essere presente in 18 diverse pubblicazioni riguardanti il loro lavoro. Le residenze d'artista più recenti di Wilks includono il programma Artist in Residence presso il Crossroads Hotel, situato nel cuore del ben noto Crossroads Arts District di Kansas City, gennaio-febbraio 2020; e il programma Artist in Residence presso Arts KC, giugno-luglio 2020. Nel 2019, Wilks è stato nominato per "Best Exhibition" nel round annuale di fine anno del Pitch KC "Best of KC" per la loro mostra "Hell", originariamente esposta al Leedy-Voulkos Art Center.