Home Opere Untitled III

Untitled III

1995

Dimensione

65 x 55 cm
26 x 21.65 in

Anno

1995

Medium

Dipinti

Riferimento

238e11c1

Acrilico su tela, 1995 circa

1950 Nao, Italy

Pino Deodato nasce a Nao, Vibo Valentia, nel 1950. Attualmente vive e lavora a Milano, dove è arrivato nel 1969. Qui frequenta l'Accademia di Brera ed entra in contatto con alcuni esponenti dell'arte milanese, diventando assistente di Giangiacomo Spadari. Successivamente conobbe l'ambiente artistico francese: erano gli anni '70, periodo in cui la cultura andava di pari passo con gli eventi politici e sociali. Deodato sviluppa le sue creazioni artistiche attorno a queste azioni, che espone poi in Italia e all'estero.

Nei primi anni '80 collabora prevalentemente con la Galleria Gastaldelli, esponendo successivamente in numerosi spazi pubblici e privati italiani: II Milione, Cardi, Klerks, Progettoarte ELM (Milano), Cristofori (Bologna), Narciso (Torino), Claudio Poleschi (Lucca), Art Events (Benevento), Susanna Orlando (Pietrasanta e Forte dei Marmi), Ambrosino (Miami), Foro Italica (Roma), Museo Paolo Pini, Fondazione Pomodoro (Milano), Piattaforma d'Arte Contemporanea (Kuwait City).

Dagli anni '90 l'espressione artistica di Deodato è stata caratterizzata da un realismo magico che, trovando ispirazione nei canali della sua memoria, dà origine ad autentiche metafore di vita. Questo percorso è proseguito nel nuovo millennio: Deodato, umanista e alchimista dell'immagine, muovendosi sempre tra scultura e pittura, continua a raccontare la storia dell'umanità con uno sguardo severo e gentile, acuto e poetico, aperto a meraviglie e fantasie.

Pino Deodato vive e lavora a Milano.


Continua a leggere

Untitled V

54 x 79 x 9cm

Contatta per il prezzo

Untitled IV

51 x 61 x 12cm

Contatta per il prezzo

Untitled II

54.5 x 79.5 x 4cm

Contatta per il prezzo

Untitled I

22 x 27cm

Contatta per il prezzo

Indirizzo

Milano, Corso di Porta Nuova 38

La Galleria Cardi è stata fondata a Milano nell'aprile 1972 da Renato Cardi per promuovere il lavoro di quegli artisti italiani moderni e contemporanei che aveva iniziato a collezionare alla fine degli anni '60. Renato costruì una collezione illustre che comprendeva artisti come Cy Twombly, Lucio Fontana, Piero Manzoni e molti altri, tutti relativamente sc...

Continua a leggere