Home Opere Cara

Cara

2017

Firmato Datato Titolo

Dimensione

63.5 x 63.5 cm
25 x 25.00 in

Anno

2017

Medium

Opere su carta

Riferimento

49705e96

Il lavoro di
Romero esplora la politica di genere, la sessualità e le identità sfaccettate dei nativi e, allo stesso tempo, mette in relazione il contemporaneo con l'antico.

"Attinge alle ceramiche preistoriche Ancestral Pueblo e Mimbres, ai vasi greci e alla cultura pop. Le narrazioni di Romero combinano umorismo e commenti sociali spesso pungenti che comunicano messaggi sulla vita dei nativi americani contemporanei, comprese questioni difficili relative alla politica, alla storia, all'identità, alla guerra e all'alcolismo dei nativi ".

1964 , United States

Posizionando saldamente il suo lavoro all'interno di una visuale indigena, Diego Romero ha costruito una carriera costruendo vasi in ceramica che elevano la vita di Pueblo alla statura olimpica. Un artista professionista di terza generazione, Romero è nato e cresciuto a Berkeley, California, da un padre di Cochiti e una madre non nativa. Dopo aver completato il liceo, è tornato alle terre ancestrali Pueblo e ha frequentato l'Istituto di Arti Indiane Americane, prima di raggiungere successivamente le lauree presso l'Otis College of Art and Design (BFA) e l'Università della California, Los Angeles (MFA).Da quando ha conseguito un MFA nel 1993, Romero ha sviluppato un ampio record espositivo con opere ospitate in importanti collezioni pubbliche come il Metropolitan Museum of Art, la Cartier Foundation, il Peabody Essex Museum, il Denver Art Museum, l'Heard Museum, il British Museum e lo Scottish National Museum. Lavorando in uno stile narrativo che evoca pre-contatto ceramiche Mimbres, così come anfore greche (vasi a due manici) e ceramiche Anasazi, ciotole di terracotta di Romero e vasi maneggiati indagano lo stato marginalizzato della storia e della società indigena. Evocando la scrittura anti-coloniale di Frantz Fanon, che crede che "l'intellettuale nativo che desidera creare un'autentica opera d'arte si rende conto[s] che le verità di una nazione sono in primo luogo le sue realtà", Romero afferma che invece di utilizzare la "tradizione" indigena come isolato dal cambiamento storico, consapevolmente evoca "lo storico come punto di partenza per reinterpretare il contemporaneo.“ Utilizzando le tradizioni orali storicamente situate come materiale di partenza, Romero si allontana visivamente dal lavoro canonico della ceramica Pueblo e si basa invece pesantemente su uno stile narrativo spigolato dai fumetti e dalla cultura popolare, spettri di un'infanzia trascorsa mescolandosi in negozi di fumetti. La composizione risultante trascende la materialità dell'oggetto e coinvolge lo spettatore in un'interazione umoristica in cui il contenuto apertamente anticoloniale dell'autore è visto come non minaccioso per il pubblico e i collezionisti. La natura conflittuale e sovversiva del lavoro è comunemente trascurato al posto di eccellente artigianato e l'arte di Romero. fusione autobiografia con narrazioni della vita contemporanea indiana e storie di resistenza Pueblo alla violenza coloniale, Romero eleva Pueblo e narrazioni indiane contemporanee al livello del supereroe, dispositivi che attinge dalla ceramica greca e fumetti. Inserito in un contesto autobiografico, la sua pratica ceramica sviluppa ulteriori strati di sfumature e complessità. Questa natura investigativa di inserire simultaneamente materiale biografico mentre interroga le sezioni trasversali della vita indiana permette a Romero di trascendere lo status comunemente provinciale dell'arte indiana contemporanea.

 


Continua a leggere

Indirizzo

Kansas City, 2011 Baltimora Ave

La Galleria Cerbera è orgogliosa di presentare molti artisti locali, oltre a opere di fama nazionale e internazionale. Ciò che ha messo Cerbera sotto i riflettori è una presentazione unica e una stravaganza curatoriale che abbraccia tutti i livelli di maturità e prezzo dell'artista. Gli artisti del nostro roster includono Peter Voulkos, Jennifer Wolf, Te...

Continua a leggere