Home Artisti Didier Jordan

Kooness

Didier Jordan

1960
Geneva, Switzerland

6 Opere in mostra

Posizione attuale

Geneva

Rappresentato da

Categorie

Opere di Didier Jordan

Horizon Lac Nr 3

2021

35 x 70 x 5cm

540,00 €

Horizon Lac Nr 11

2021

35 x 70 x 5cm

540,00 €

Horizon Lac Nr 5

2021

50 x 100 x 5cm

900,00 €

Horizon Lac Nr 7

2021

50 x 100 x 5cm

900,00 €

Horizon Lac Nr 8

2021

50 x 100 x 5cm

900,00 €

Horizon Lac Nr 14

2021

Stampe

50 x 100 x 5cm

VENDUTO

Didier Jordan è nato nel 1960, vive e lavora a Ginevra, in Svizzera. Didier ha scoperto la fotografia all'età di 17 anni durante un viaggio in Portogallo. All'età di 20 anni inizia un apprendistato come fotografo, che lo porta a collaborare con il Fondo di Documentazione Fotografica della Città di Ginevra. Ha poi prodotto diverse opere, sia personali che documentarie, con la città stessa e i suoi abitanti come soggetto. In seguito ha sviluppato la sua attività di fotografo professionista nei settori dell'architettura, della fotografia aziendale e di eventi.  A partire dal 2000 la sua arte tende sempre più verso la rappresentazione della natura. Gli piace trattare la natura, o meglio il paesaggio, come una superficie grezza. All'interno di una città, in un sito archeologico, davanti alle auto o di fronte a un lago, Didier Jordan taglia lo spazio in quadrati o rettangoli per creare universi singolari e autonomi che sembrano quasi autosufficienti. "Ho spesso pensato che una fotografia sia ricca di ciò che non mostra, nella capacità di ciò che è fuori dallo schermo di mobilitare l'immaginazione dello spettatore. Se in una fotografia si trova una domanda, un'assenza, una tensione tra vuoto e pienezza, si sviluppa allora la possibilità di un dialogo tra il fotografo e lo spettatore. Un pontone, uno specchio d'acqua, un cielo: pochi elementi per esprimere la bellezza di un luogo e semplificarlo per rendere l'immagine ancora più leggibile e grafica, arrivando a volte a sfiorare la piena astrazione. L'assenza di personaggi, nuotatori o barche, crea uno spazio dove il vuoto domina e dove non accade nient' altro che ciò che vorremmo immaginare. Tra ciò che viene mostrato e ciò che non lo è, si apre un orizzonte di possibilità ”.   

Cartografie, 2021
La Havanne, 2016
Roma, une traversée, 2014
Travaux, 2013