Home Artisti Antonino Puliafico

Kooness

Antonino Puliafico

1969
Furnari, Italy

1 Opere in mostra

Rappresentato da

Categorie

Opere di Antonino Puliafico

Essenza fiorita

2022

Dipinti , Olio

100 x 120cm

Disponibilità in Fiera

Antonino Puliafico è nato a Furnari (ME) il 01.03.1969. Fin da adolescente si interessa e si dedica all'arte della pittura, in particolare ai paesaggi e le realtà rurali e bucoliche lo hanno sempre impressionato e affascinato.

Nel corso degli anni, eventi personali lo hanno portato a trasferirsi e vivere a Verona, dove attualmente risiede.

Antonino Puliafico ha sviluppato il suo stile artistico fin dalla tenera età. È sempre stato affascinato dai paesaggi e dalle realtà rurali ed è stato quindi spesso ispirato dagli splendidi paesaggi della sua città natale, Verona. L'atmosfera e i colori delle vaste colline e della campagna si fanno strada nei dipinti di Puliafico dove li ricrea con sfumature più personalizzate.

Puliafico crede che l'energia artistica provenga dallo stomaco, dove è viscerale e non controllata. Questa energia, quando trasferita alle tele, non produce un ritratto fotografico o realistico di ciò che Antonino vede, ma piuttosto fornisce allo spettatore una ripartizione intenzionale dei colori e delle componenti primarie. La purezza dei pigmenti applicati in tratti corposi crea un caos cromatico indicativo dei movimenti fauvisti e impressionisti.

In tenera età, si innamorò del processo di creazione di ballerini colorati con gesso colorato su una lavagna, e poi girare la lavagna come una bussola. Il risultato finale erano figure a clessidra che sembravano ballare nell'aria.

Dichiarazione dell'artista: 

"Intendo che i miei dipinti siano consumati rapidamente, ma che lascino un retrogusto visivo prolungato che si amalgama e cambia ogni volta che si osserva l'opera. La purezza dei pigmenti applicati invita l'osservatore a vedere i colori danzare attraverso la tela e trasmettere emozioni, e alla fine lasciarli desiderare di più.

I miei dipinti timbrici sono ispirati al fauvismo e all'impressionismo. Applico olio e colori acrilici con spatole e pennelli per creare le mie tele. L'energia artistica proviene dallo stomaco, è viscerale e incontrollata. I pezzi mi dettano quando sono finiti, non il contrario. Credo che dovremmo fare ciò che ci soddisfa, e lavorare, lavorare, lavorare fino a quando il risultato è il nostro livello.