To Dream, to Collect

Follow

Ivan Falardi

Sotto Collina BG, Italy

3 Works exhibited

Represented by

Share


  • About the Artist
  • Bibliography

Falardi ha dedicato tutta una vita ad osservare, registrare e sottolineare immagini. Si è guadagnato la fama lavorando come produttore e regista per la televisione, il cinema, alternando realizzazioni per il mondo della pubblicità e della musica. Negli anni dedicati alla regia, la fotografia è stata uno strumento accessorio e costante nei suoi viaggi. Gli scatti realizzati per lo più nei luoghi dove si spostava per lavoro, costituivano un aspetto poco conosciuto della sua attività. Nel 2013 avviene il cambiamento. I 25 fotogrammi al secondo sembrano non bastare più e il regista avverte l’esigenza di confrontarsi con il singolo frame.

Si avvia una attenta indagine delle tecniche a disposizione, cresce la sua ossessione di prevaricare lo scatto in sé, l’obiettivo è quello di decodificare per restituire rinnovata dignità a prospettive imprevedibili. Sposa la tecnica del light painting, la più congeniale per scandagliare la ricerca verso l’eidolon , l’oggetto della visione che l’artista vuole sottolineare con il suo lavoro; il buio si rivelerà l’eidos, l’oggetto della conoscenza attraverso il quale il fotografo esplorerà le potenzialità di segni, forme, luci, colori.

La fotografia si fa dunque mezzo privilegiato per esprimersi, medium capace di sacrificare la realtà in funzione dei suoi lati nascosti, probabili e indecifrabili, ma non per questo meno rivelatori o evocativi.

Falardi has dedicated his lifetime to observe, record and emphasize images. He has earned fame by working as a producer and director for television, cinema, alternating achievements for the world of advertising and music. During the years dedicated to directing, photography has been an accessory and constant tool in his travels. The shots taken mostly in the places where he moved for work, were a little known aspect of his activity. In 2013 the change happens. The 25 frames per second no longer seem to be enough and the director feels the need to deal with the single frame.

He starts a careful investigation of the techniques available, his obsession to prevail the shot itself grows, the goal is to decode to restore renewed dignity to unpredictable perspectives. He marries the technique of light painting, the most congenial to probe the research towards the eidolon, the object of vision that the artist wants to emphasize with his work; the darkness will reveal itself as the eidos, the object of knowledge through which the photographer will explore the potential of signs, shapes, lights, colors.

Photography therefore becomes a privileged means of expression, a medium capable of sacrificing reality according to its hidden, probable and indecipherable sides, but no less revealing or evocative.

 

Works by Ivan Falardi

Order by

2017

132 x 197 cm

CONTACT FOR INFO

2018

198 x 132 cm

5500,00 €

2017

135 x 90 cm

3500,00 €

Newsletter

I read the Privacy Policy and I consent to the processing of my personal data